GS1 Italy vara il “Piano per la qualità dei dati”

Il contesto
La relazione industria-distribuzione-consumatore si fonda sul flusso costante di informazioni. Senza dati le attività si fermano. Informazioni imprecise creano costi, minano progetti, determinano criticità nella relazione. La qualità del dato, la sua attendibilità certificata sono parte integrante della qualità complessiva di una referenza messa in commercio. Per questo GS1 Italy promuove l’adozione su vasta scala nelle imprese industriali e distributive di soluzioni digitali come “Allineo” e “Immagino”.

Di cosa si tratta?
L’allineamento delle anagrafiche è alla base delle relazioni commerciali cliente/fornitore.
Ogni anno nelle aziende italiane gli errori indotti dalla cattiva gestione delle informazioni di prodotto costano oltre due miliardi di euro. Il catalogo elettronico GS1 GDSN, noto in Italia come “Allineo”, è la porta per accedere all’informazione dei prodotti, per stare sul mercato e presidiare i canali nazionali, internazionale e online.

Un altro strumento che salda le relazioni di filiera è Immagino, il servizio di digitalizzazione delle immagini di prodotto e delle informazioni contenute in etichetta. La legge 1169 del 2011 ha previsto che le informazioni contenute sulle etichette dei prodotti siano accessibili ai consumatori in tutti i canali di vendita, compreso l’e-commerce. GS1 Italy si è quindi incaricata di fotografare le confezioni dei prodotti e digitalizzare tutte le informazioni contenute nel packaging e nelle etichette. A oggi sono più di 100 mila i prodotti digitalizzati e 750 mila le immagini realizzate con l’apporto di 1.600 produttori e 27 distributori.

I prossimi passi
Come estendere a tutte le aziende i benefici del data management? GS1 Italy lancia il “Piano per l’attuazione della qualità dei dati”. Un programma per sviluppare la cultura del dato nelle aziende attraverso un percorso per la data governance, la validazione sulla qualità dei dati da condividere e un iter formativo. Adm, associazione della distribuzione moderna, ha già annunciato l’impegno di tutte le imprese della distribuzione ad adottare entro il primo gennaio 2019 gli standard “Allineo” e, d’intesa con Ibc, ha fissato al primo gennaio 2020 l’adozione di “Allineo” nella filiera italiana Lcc.

L’impegno per le industrie dei beni di consumo
Ibc è dunque parte attiva in questa importante iniziativa tesa favorire la competitività delle singole imprese e di conseguenza della filiera e del nostro Sistema Paese sui mercati internazionali.
Nei prossimi mesi saranno avviate iniziative d’informazione e coinvolgimento specifiche per le aziende industriali, con l’obiettivo di favorire il loro massiccio coinvolgimento.

Consulta la rassegna stampa dell’evento "Big data nel carrello" promosso da GS1 Italy